Tabella comparativa migliori prodotti

1
2
3
4
5
Prodotto
Lindam Sure Shut Axis, Porta di sicurezza adatt...
Hauck Open N Stop Cancellato di Sicurezza Apri...
Safety 1st Easy Close Metal Cancelletto di Sicu...
Clippasafe Cancelletto No Trip Estendibile - Me...
Hauck Squeez Cancellato di Sicurezza per Bambin...
Immagine
Lindam Sure Shut Axis, Porta di sicurezza adatta per aperture da 76 cm a 82 cm
Hauck Open N Stop Cancellato di Sicurezza  Apribile e Bloccabile, Bianco, 75 - 81 cm
Safety 1st Easy Close Metal Cancelletto di Sicurezza per Bambini/Cani/Scale, Si Fissa a Pressione senza Forare il Muro, in Metallo, Bianco
Clippasafe Cancelletto No Trip Estendibile - Metà Llo
Hauck Squeez Cancellato di Sicurezza per Bambini, Cani e Gatti 75-81 cm, Fissaggio senza Fori Apribile su Entrambi i Lati, Regolabile ed Espandibile Fino a 109 cm, White (Bianco)
Voto Finale
9/10
8.8/10
8.6/10
8/10
8/10
Immagine
Lindam Sure Shut Axis, Porta di sicurezza adatta per aperture da 76 cm a 82 cm
Prodotto
Lindam Sure Shut Axis, Porta di sicurezza adatta per aperture da 76 cm a 82 cm
Voto Finale
9/10
Opinioni utenti
Prezzo consigliato
Immagine
Hauck Open N Stop Cancellato di Sicurezza  Apribile e Bloccabile, Bianco, 75 - 81 cm
Prodotto
Hauck Open N Stop Cancellato di Sicurezza Apribile e Bloccabile, Bianco, 75 - 81 cm
Voto Finale
8.8/10
Opinioni utenti
Prezzo consigliato
Immagine
Safety 1st Easy Close Metal Cancelletto di Sicurezza per Bambini/Cani/Scale, Si Fissa a Pressione senza Forare il Muro, in Metallo, Bianco
Prodotto
Safety 1st Easy Close Metal Cancelletto di Sicurezza per Bambini/Cani/Scale, Si Fissa a Pressione...
Voto Finale
8.6/10
Opinioni utenti
Prezzo consigliato
Immagine
Clippasafe Cancelletto No Trip Estendibile - Metà Llo
Prodotto
Clippasafe Cancelletto No Trip Estendibile - Metà Llo
Voto Finale
8/10
Opinioni utenti
Prezzo consigliato
Immagine
Hauck Squeez Cancellato di Sicurezza per Bambini, Cani e Gatti 75-81 cm, Fissaggio senza Fori Apribile su Entrambi i Lati, Regolabile ed Espandibile Fino a 109 cm, White (Bianco)
Prodotto
Hauck Squeez Cancellato di Sicurezza per Bambini, Cani e Gatti 75-81 cm, Fissaggio senza Fori Apr...
Voto Finale
8/10
Opinioni utenti
Prezzo consigliato

Migliori Modelli

I migliori modelli che abbiamo recensito per voi

Offerte del giorno

Sconti imperdibili e  offerte sui migliori prodotti che ogni giorno selezioniamo su Amazon

Ricerca Avanzata

Ricerca i prodotti per modello, marca, giudizio complessivo

Cancelletti per bambini: migliori protezioni per lettini e culle del 2019, costi, classifiche, opinioni, recensioni

Il cancelletto per bambini è un accessorio dell’arredamento indispensabile per salvaguardare i più piccoli dai pericoli che si possono riscontrare in un’abitazione. Per lo più sono utilizzati per evitare l’accesso ad aree della casa come cucina, ripostigli, e per evitare che i bambini non scendano o salgano scale, con il rischio di cadere e farsi anche molto male.

cancelletto per bambini

cancelletto per bambini a pressione

Quando acquistare un cancelletto per bambini

La maggior parte dei cancelletti per bambini sono testati per la fascia di età 6-24 mesi; questo ci indica, oltre all’esperienza per chi ha figli, che il periodo in cui se ne può aver bisogno è quello. Infatti, proprio intorno ai sei mesi i bambini normalmente possono cominciare a gattonare. Cominciare a gattonare rende il bambino più autonomo, ma anche molto pericoloso e soprattutto imprevedibile. A volte, con tutta la buona volontà di controllarli, diventa estenuante questo continuo andirivieni alla scoperta del mondo. Per un genitore, un cancelletto per bambini non è solo riduzione dei rischi, ma anche delle fatiche e delle ansie conseguenti al loro passaggio da una stanza all’altra. Inoltre, alcuni cancelletti per bambini sono utilizzabili anche da chi possieda animali domestici, in modo da limitare per gli animali accessi a determinate aree delle casa o evitare fughe (porte con accesso a cortili o balconi).

Funzione del cancelletto e delle strutture protettive

Il cancelletto per bambini fa parte delle strutture protettive da introdurre in un’abitazione con figli piccoli. Insieme ad altre tipologie modulari, può essere impiegato per diverse funzioni:

  • Impedire, ai bambini inesperti nel camminare, di scendere o salire le scale.
  • Evitare ai bambini di entrare in stanze pericolose. Le più pericolose sono la cucina (utensili, fornelli) ed i ripostigli (detersivi, attrezzi).
  • Per una funzione di privacy. A volte può essere necessario difendere la propria area di lavoro o di riposo (area studio o propria camera) dalle incursioni dei piccoli.
  • Evitare ai bambini di accedere ad aree esterne come balconi, cortili o giardini.
  • A costituire (più elementi modulari) aree di schermo a zone pericolose come caminetti o stufe.
  • A costituire delle zone “recinto”, dove possano giocare indisturbati e senza pericoli.

Tipologia di cancelletto per bambini:

I cancelletti per bambini possono venir classificati in base a:

  • Sistema di montaggio.
  • Materiali di costituzione.
  • Tipologia di apertura.

    Classificazione del cancelletto per bambini

    Classificazione del cancelletto per bambini secondo:    
    Sistema di montaggioA pressione: installazione rapida, senza foratura, rapido disinstalloA vite: è necessario utilizzare il trapano, tasselli e viti. Non consigliato per chi ne voglia fare un utilizzo temporaneo. Soluzione stabile se fatta correttamente
    Materiali impiegatiLegno (naturale o trattato)Metallo (solitamente in ferro, alluminio, acciaio), solitamente colorato in bianco o neroIn plastica: sono i più leggeriIn nylon e tessuti a rete (da trasporto) spesso con contorni in metallo
    Tipologia di aperturaCon una parte centrale che si apre ed una cornice fissa a contorno (solitamente a pressione e a ringhiera)Assenza di cornice: il cancelletto si apre totalmente su un lato (fissaggio a vite e a ringhiera)Cancelletti a scomparsa: serie di pannelli che si piegano a fisarmonica, o un unico pannello che si riavvolge (solitamente fissaggio a vite)

Valutazione secondo il sistema di montaggio

Il sistema di montaggio di un cancelletto può essere:

  • A pressione:  in questo tipo, l’installazione è rapida e senza l’uso di viti. Questa tipologia è adatta a chi cerca una soluzione temporanea senza rovinare muri, porte. Inoltre, si adatta a chi desiderasse spostarlo all’occorrenza da una zona all’altra della casa. In questo caso il cancelletto è fissato a livello delle aperture o dei telai delle porte (nel caso si voglia limitare l’accesso a stanze come cucine), con un meccanismo a pressione. Non è dunque necessario utilizzare il trapano, tasselli e viti. Questa tipologia può essere disinstallata rapidamente e non lascia dunque buchi. Questi prodotti sono i più frequenti in commercio, e disponibili in diverse opzioni.
  • A vite: in questo caso è necessario fissare il cancelletto con delle viti. Questo tipo di soluzione non è consigliabile per chi voglia rimuoverlo a breve, fornisce solitamente una certa stabilità se viene installato da chi sa utilizzare il trapano.

Classificazione secondo il materiale impiegato

I materiali impiegati per i cancelletti sono sostanzialmente tre; quattro se si considerano quelli da trasporto:

  • In legno, risultano tra i più diffusi ed apprezzati.
  • Tra i più diffusi ci sono anche quelli in metallo (solitamente in ferro, alluminio, acciaio), questi sono molto resistenti.
  • In nylon e tessuto a rete (quelli trasportabili).
  • I più leggeri sono quelli in plastica , solitamente questa tipologia è impiegata a costituire le cosiddette recinzioni o aree gioco per bambini, costituite da più unità modulari ed un pannello a funzione cancelletto.

Se ne trovano alcuni  misti, costituiti da metallo – legno o da alluminio e tessuto (da trasporto).

In questo caso, la scelta si dirige soprattutto in funzione delle esigenze sia  estetiche che individuali. Inoltre, se devono essere utilizzati nella propria abitazione, andranno scelti anche in funzione dell’arredamento.

Classificazione secondo l’apertura

Esistono due tipologie di apertura:

  • Nella prima tipologia vi è una porticina centrale con un telaio delimitante (cancelletto solitamente a ringhiera a pressione), o il cancelletto si apre totalmente su un lato e non ha un telaio (cancelletto solitamente a ringhiera, fissato con viti). In entrambi i casi, il cancelletto è sempre visibile.
  • Nella seconda tipologia il cancelletto può essere o meno visibile, e tali modelli vengono denominati cancelletti a scomparsa.

Cancelletto per bambini a ringhiera

Tipi di cancelletti a ringhiera:

Questa tipologia è la più diffusa, e nell’ambito di essa si trovano due sottotipi. Nel primo sottotipo il cancelletto ha una parte centrale che si apre, ed una cornice fissa a contorno. Solitamente, questo tipo di cancelletto è a pressione. In questo primo tipo, la presenza della cornice limita lo spazio per il passaggio attraverso la porticina centrale. Risulta importante considerare inoltre il telaio, in quanto la parte base del cancelletto rimane fissa a terra. Nel caso si abbia la base del telaio a terra, è meglio dunque scegliere cancelletti con una base piatta, per evitare di inciampare.

Nel  secondo caso, invece, vi è l’assenza di cornice, e questo permette di sfruttare al meglio gli spazi. Il sistema di apertura è a livello di un’estremità. In questo caso, il cancelletto si apre totalmente su un lato. Questo tipo è rappresentato solitamente dai cancelletti fissati con viti ad un lato della parete. Le viti sono solitamente fornite nel kit, ed in genere questo tipo di cancelletto si apre sia in un senso che nell’altro.

Cancelletto per bambini a scomparsa

Questa tipologia di cancelletto è denominata anche cancelletto a soffietto:

Essi  sono costituiti da una serie di pannelli che si piegano uno sull’altro come una fisarmonica, o da un solo pannello che si riavvolge. In questo caso, quando il cancelletto è in uso, è ridotta la visibilità, ed è quindi meno immediato il controllo del bambino o dei bambini se ci troviamo dall’altra parte. Il bambino non può allungare le manine tra le sbarre. Quando il cancelletto a scomparsa non è in utilizzo, è possibile sfruttare quasi a pieno la larghezza della porta o dell’area tra due muri dove è inserito. In questo tipo si prevede il fissaggio con viti su un lato.

cancelletto bambini a ringhiera aperto

cancelletto bambini a ringhiera aperto

Classificazione a seconda delle dimensioni

Fondamentale risulta considerare le dimensioni nel caso dell’acquisto del cancelletto per bambini. Importante è tenere presente che i cancelletti a scomparsa e quelli a ringhiera che si aprono totalmente (a fissaggio con viti), non hanno la possibilità di essere modificati dopo l’acquisto, in quanto non esistono estensioni. Diverso è il caso dei cancelletti a pressione, con l’apertura centrale e la cornice. In questo caso, essi possono essere estesi grazie a componenti aggiuntivi, e si adattano pertanto a diverse condizioni di spazio. Questi modelli estensibili si adattano anche nel caso di aperture non standard.

Per quanto riguarda l’altezza, normalmente essa si aggira intorno ai 70 cm, anche se ne esistono di oltre un metro. Le misure minime devono essere almeno di 50-60 cm. Anche qui la scelta è in funzione delle esigenze individuali e dell’altezza del bambino.

In alcuni casi, se le dimensioni sono un problema, ad esempio per separare aree di stanze ampie, si può ricorrere ad impiego di più elementi modulari.

Qualora non se ne trovino di misure idonee (cosa quasi impossibile, perchè in commercio è piuttosto ampia la scelta) si può sempre pensare di farlo fare su misura. Questo può essere una eventualità anche nel caso si desideri essere più conformi possibile al design dell’ambiente. Inoltre, per chi ama il fai da te, si può pensare di costruirne uno. Abbastanza facile è la costruzione di un cancelletto in legno, o la realizzazione anche di barriere protettive fatte con teli. Quest’ ultima opzione può essere fatta in situazioni di emergenza, come quando ci si trovi fuori casa per vacanza e si voglia limitare l’accesso dei bambini a determinate aree.

Scegliere un cancelletto per bambini in base al posizionamento

Esistono cancelletti per porte che impediscono l’accesso alle stanze, cancelletti per le scale e soluzioni a doppia funzione (porte, scale). Inoltre,  esistono anche soluzioni con funzione di protezione e di area giochi, da utilizzare in spazi ampi dove il bambino possa giocare in tutta sicurezza.

Solitamente, a queste esigenze di recinzioni spazio – gioco, ci sono i cossidetti elementi modulari, dei quali uno ha funzione di cancelletto. Tali recinti sono costituiti da più elementi, solitamente a 4 – 6 pareti, ma ne esistono anche ad 8 pareti per spazi più ampi. Inoltre, sono ripiegabili quando non vengono utilizzati, ed i singoli pannelli possono essere utilizzati come divisori. Esistono inoltre cancelletti per tenere lontani i bambini da zone come caminetti e stufe, che sono utilizzati anche nei luoghi pubblici per tenere lontani i bambini da aree pericolose. Sono solitamente in metallo, snodabili, costituiti da più elementi, con uno a funzione porta. Eventualmente, dispongono di un supporto a muro, per dare più robustezza alla struttura. I diversi elementi possono essere costituiti da ringhiere, oppure da griglie molto fini che hanno anche funzione di salvaguardare dalle scintille.

Anche in base al luogo dove dobbiamo installare il cancelletto per bambini, si può fare una scelta. Se il cancelletto deve essere utilizzato per un vano porta, possono andare benissimo i modelli a pressione, ed anche alla base di una scala interna. Viceversa, nel caso si debba scegliere un cancelletto da posizionare in cima ad una scala, è meglio optare per un modello fisso, per avere la massima sicurezza. Esistono poi cancelletti specifici per scale a chiocciola.

Valutazione del sistema di sicurezza

Fondamentale è valutare i requisiti di sicurezza di questi cancelletti, proprio in virtù della funzione che devono svolgere. L’ apertura del cancelletto deve essere pratica e facile per il genitore, ma non per i bambini. Molti cancelletti presentano un perno, che si alza o si abbassa tramite una leva o un pulsante. La chiusura di sicurezza può essere automatica o manuale. La valutazione del sistema di sicurezza è importante, soprattutto quando i cancelletti siano collocati in punti molto pericolosi, come in cima alle scale.

Normalmente, quando si valuti la sicurezza di un cancelletto, occorre controllare che sia conforme ai requisiti europei di sicurezza.

Cancelletto per bambini

Cancelletto per bambini posizionato in cima alle scale, sul pianerottolo

Cancelletto per bambini trasportabile

Questa tipologia di cancelletti è impiegata qualora ci si debba spostare per viaggi. Sono cancelletti che si piegano per poter essere trasportati facilmente in una custodia. Solitamente sono a pressione a 4 punti, ed i prodotti coprono aperture di dimensioni che sono indicate sul kit. Costituiti da una una cornice in metallo ripiegabile, rivestita da tessuto e tessuto a rete nella parte centrale. Importante è accertarsi che i buchi della rete siano più piccoli possibile, in modo da evitare che i bimbi infilino e impiglino le dita.

Cancelletto per bambini a pressione per scale e porte

Molti di questi cancelletti hanno misure regolabili da un minimo ad un massimo che sono indicate sui prodotti, e spesso hanno la possibilità di estensioni montabili su entrambi i lati. Ne esistono sia in metallo che in legno. I prezzi partono dai 20 euro, fino a 450 euro per modelli di alta fascia, più alti e con particolari perfomance. Il prezzo medio è all’incirca di 50-60 euro.

Ogni modello dispone di più taglie. Ogni taglia ha una dimensione minima ed una massima dell’apertura dove possono essere inseriti. Le taglie vanno da aperture di 80-90 cm fino ad aperture di 1,90 – 2,00 m per i più ampi. Sono dotati di un perno di sicurezza che gli adulti possono sollevare facilmente per aprire il cancelletto. Molti hanno un sistema di chiusura a doppio blocco, apribile pertanto solo da adulti.

Ve ne sono disponibili, tra questa tipologia, anche di altezza superiore al metro. Sono facilissimi da montare, e non richiedono attrezzi. La maggior parte sono a ringhiera, ma se ne possono trovare anche con telaio chiuso (in legno). Per installarli in modo sicuro è necessario accertarsi della solidità del luogo dove vengono installati. Prima di acquistarlo, è necessario prendere le misure, per poter sceglierne uno compatibile ed in linea con lo stile della casa.

Vantaggi dei modelli e disponibilità commerciali

Risulta fondamentale controllare che il prodotto sia certificato in base alle vigenti norme europee. Fondamentale è la lettura delle istruzioni di montaggio, in quanto cambiano da prodotto a prodotto. La maggioranza di questi cancelletti ha dei gommini che servono per proteggere i muri e le porte, in modo che finiture e vernici non siano danneggiate. Il sistema di montaggio a pressione necessita di punti solidi di appoggio, in maniera tale da rendere stabile il cancelletto.

Alcuni prodotti sono forniti di indicatori visibili che mostrano quando il cancelletto è correttamente montato. Altri hanno l’opzione aggiuntiva di essere fissati con viti ai muri o al legno, in modo da garantire un’ulteriore stabilità. Questo può essere importante per il fissaggio in aree più pericolose come in cima alle scale. Una volta rimossi non lasciano tracce. I modelli a pressione si aprono per lo più a doppio senso con una sola mano. Alcuni modelli di cancelletto per bambini possono essere fissati anche su superfici irregolari, grazie a dischetti provvisti di tasselli ad espansione in dotazione.

Montare un cancelletto a pressione

Questa operazione è piuttosto semplice, e può essere eseguita da chiunque.

In definitiva si tratta soltanto di regolare la pressione mediante lo stringimento di un meccanismo a vite. Questo sistema, spiegato bene nel video, può nel tempo di utilizzo essere sottoposto a degli allentamenti. Questo si può tradurre in una minor stabilità del cancelletto per bambino. Ecco perchè risulta necessario controllare periodicamente il fissaggio a pressione.

Cancelletto per bambini a montaggio fisso per scale e porte

Per i cancelletti a montaggio fisso è necessario creare con il trapano dei fori nelle pareti o negli stipiti. Si fissano con viti, e spesso non richiedono nessun telaio di bloccaggio, permettendo un passaggio libero senza correre il rischio di inciampare. Ne esistono a ringhiera o a pannelli, e nella variante a  scomparsa. A volte, il cancelletto fisso può disporre nella parte inferiore di due ruote da montare o meno per consentire una più agevole apertura.

Tra i cancelletti a scomparsa ne esistono alcuni con binario sul pavimento, ed altri senza binario, che rendono il cancelletto invisibile, quando non utilizzato. Il montaggio di questa tipologia non è a pressione, ma occorre forare la parete. In alcune tipologie senza binario viene utilizzato un nastro biadesivo resistente, che è solitamente efficace poichè non deve sostenere anche il peso del binario.

Cancelletti di sicurezza protezione da camini

Questi tipi di protezione da camini o stufe sono costituiti da più lati (2-5 ), ed una porta a chiusura automatica. Gli elementi sono collegati tra loro da connettori, e vanno a costituire una recinzione protettiva intorno al camino, in modo che il bambino sia protetto dal fuoco. Essi possono essere regolati liberamente ad ogni angolo. Ve ne sono disponibili in più lunghezze, secondo l’area da delimitare, ed è molto spesso possibile acquistare elementi aggiuntivi da collegare per aumentare le lunghezze. Alti solitamente intorno ai 70 cm, quando si voglia smontarli possono essere separati rapidamente in modo da riporre il tutto. Il costo medio va dai 40 ai 90 euro. Alcune volte possono essere utilizzati anche come box bambino “recinto”.

Recinzioni protettive aree giochi per i bambini

Anche questi prodotti costituiscono  barriere protettive. Essi sono solitamente in plastica, composti da molti elementi (8-10), che vanno a costituire una vera area giochi per i bambini. Quelli più diffusi in commercio sono pannelli in plastica, con bordi arrotondati. Sono disponibili in molti colori, e con molte decorazioni. Gli elementi singoli possono essere assemblati tra loro, dando diverse forme al recinto (circolare, quadrata). Sono forniti di un cancelletto di apertura. Le dimensioni riferite sui prodotti sono quelle delle dimensioni totali del recinto, ed anche dei singoli elementi costitutivi. Il prezzo medio varia dai 100 ai 140 euro. Possono avere anche giocattoli integrati, a volte interattivi. Sono prodotti colladauti secondo le vigenti norme europee. L’assemblaggio dei singoli componenti è molto semplice, e l’espandibilità infinita (nel senso che si possono aggiungere nuovi elementi).

Cancelletti per scale e porte: tante soluzioni per le diverse esigenze di utilizzo

Tra i cancelletti per scale sono disponibili modelli con fissaggio a pressione, tramite tasselli o con staffe ad y per le ringhiere. Esistono soluzioni adatte per le scale per chi ha un lato muro ed uno ringhiera, con barre per fissare il montante del cancelletto sul lato scala.

Altre soluzioni sono disponibili per particolari scale, come le scale a chiocciola. Ne esistono in particolare tipologie con scheletro in metallo rivestito da tessuto (a volte sono prodotti ecologici con materiali riciclati). Tale tipologia prevede un lato che si attacca alla ringhiera e l’altro libero. Sono soluzioni che si adattano alle delicate scale a chiocciola per la leggerezza dei materiali costituenti. Inoltre possono essere dal design raffinato ed innovativo.

Alcuni modelli di cancelletto possono essere montati solo tra gli stipiti di una porta, altri adattabili anche ad opzione scala. Tra i modelli per le scale, ne esistono anche per il montaggio a due parti di ringhiera. Dotati o meno di morsetti per agganciarli alla ringhiera. Quelli con fissaggio a viti si prestano maggiormente per la parte alte della scale.

Criteri di valutazione per l’acquisto

Nel momento che ci si trovi a scegliere di comprare uno o più cancelletti per il nostro appartamento, le scelte sono numerose e si possono indicare sommariamente i criteri di scelta generale. Per acquistare un prodotto del genere occorre valutare:

  • In primo luogo la lunghezza dei punti dove andrà inserito, e scegliere in base alla tipologia del luogo (scale, porte) secondo le disponibilità. Tutti i cancelletti hanno infatti le indicazioni sui tipi di utilizzo per i quali sono predisposti.
  • Che sia robusto, tale parametro è essenziale in quanto i bambini potrebbero apporgiarvisi, o sollevarsi usandolo come sostegno se gattonano e stanno imparando a camminare.
  • Meglio preferire marche note, soprattutto tra i produttori di prodotti per l’infanzia.
  • Deve essere alto sufficientemente da non essere scavalcabile, valutare l’altezza anche in funzione dell’altezza del proprio bambino.
  • Che sia pratico, per praticità si intende che sia facilmente montabile e che entrata ed uscita attraverso di esso sia rapida per gli adulti.
  • Meglio che sia apribile su entrambi i lati.
  • Di poterlo utilizzare anche con il bambino in braccio, evenienza non rara.
  • Il prodotto deve avere un ottimo rapporto qualità prezzo.
  • Che si monti con facilità e che il prodotto venga fornito con tutti gli accessori per il montaggio.
  • Il cancelletto deve essere prodotto con materiali di alta qualità, durevoli, resistenti e atossici. Importante risulta la resistenza dei materiali soprattutto per aree esterne della casa (cancelletti per evitare accesso a terrazzi), più sottoposte all’azione degli agenti atmosferici. Di solito quelli più resistenti sono quelli in metallo.
  • Se il prodotto è venduto in un kit, deve possedere una struttura versatile, in modo che si adatti a diverse larghezze.
  • Che si adatti all’arredamento o al contesto in cui viene inserito in modo armonico.
cancelletto per bambini

cancelletto per bambini

Come utilizzarlo in tutta sicurezza

Per un utilizzo in tutta sicurezza occorre controllare che i prodotti:

  • Siano testati nei laboratori autorizzati secondo i decreti vigenti.
  • Che siano conformi alle norme di sicurezza Europee.
  • I bambini non devono riuscire a scavalcarli.
  • Che siano montati correttamente.
  • Se dipinti, devono essere trattati con coloranti atossici.
  • L’utilizzo dei cancelletti, ed il posizionamento a livello delle scale (soprattutto in cima), deve essere effettuato perfettamente.
  • In cima alle scale il cancelletto andrebbe sempre posizionato sul pianerottolo. In fondo alle scale, davanti al primo scalino.
  • I bambini devono essere sempre controllati, indipendententemente dalla presenza del cancelletto.
  • Il cancelletto va controllato periodicamente, per accertarsi del suo fissaggio.
  • Le parti meccaniche devono essere sottoposte a manutenzione. Questo ne garantisce il corretto funzionamento e la durata nel tempo.
  • I cancelletti non possono essere montati alle aperture delle finestre.
  • Prima del montaggio del cancelletto è opportuno assicurarsi che i punti (porte o muri) su cui verrà inserito siano solidi, lisci, senza grassi.

Costi e qualità dei vari tipi di modelli

In commercio ne esistono per tutte le tasche, si va da cancelletti di 30 euro fino ai 350 euro per i modelli più cari. Quelli più cari hanno la massima praticità, e se ne trovano adatti al design di ogni  ambiente. Si trovano poi i cosiddetti recinti di sicurezza per bambini. Questi sono costituiti da più elementi modulari, e raggiungono prezzi anche oltre i  1800 euro. I cancelletti standard  hanno un prezzo medio di  70-100. Di solito un cancelletto per bambini di fascia alta (intorno ai 200 euro) ha sistemi di sbloccaggio più rapidi. Sono solitamente apribili con una sola mano, e possono essere dotati di speciali cerniere a prova di dita bambino (in modo che non si pizzichino). Tra questi di fascia alta, ve ne sono alcuni dotati di particolari sistemi che limitano l’ampiezza di apertura, in modo che il cancelletto non sbatta.

I prodotti di norma più acquistati e richiesti sono quelli a pressioni, rappresentati per lo più da modelli a ringhiera( preferiti per la visibilità). Nell’ambito della fascia di 50-60 euro si può trovare già un buon cancelletto sia per le porte che per l’area scale.

Valutazione del contesto ambientale in cui devono essere inseriti i cancelletti

Solitamente tutte le soluzioni sono progettate in modo da essere solide e sicure, proprio in funzione del fine che svolgono. Se si intende rimuovere a breve il cancelletto, può non essere importante o limitatamente importante che sia armonico al contesto. D’altro canto, se si intende utilizzarlo a lungo, occorre anche una valutazione da questo punto di vista. Le alternative e le proposte sono tantissime, anche in relazione alle colorazioni del legno o del metallo, ed anche qui la scelta è in funzione dei gusti e dei contesti. Le colorazioni devono essere assolutamente atossiche, dato il contatto che avranno con i piccoli.

Conclusioni: vantaggi e svantaggi dei vari tipi di cancelletto per bambino

I due tipi di cancelletto più richiesti ed usati sono quelli a pressione e quelli a fissaggio con viti.

1) Con il cancelletto a pressione si ottemgono praticità di montaggio e nessun danno di porte e muri.

Il primo tipo (a pressione) è quello che si presta meglio alle porte, evitando di danneggiarle, anche se ne esistono delle opzioni montabili per limitare l’accesso alle scale (spesso con opzione aggiuntiva di fissaggio viti). Da un punto di vista di praticità è ottimale, ed il suo fissaggio può essere fatto da chiunque. Grazie a dei sistemi, che indicano se è montato correttamente, è possibile stabilire il giusto fissaggio.

2) Con il cancelletto per bambini fisso, l’apertura è più ampia.

Nel secondo tipo, con fissaggio a viti, bisogna avere un minimo di esperienza con il trapano. Inoltre è opportuno fare misurazioni precise, perchè sia posto in maniera stabile. Il vantaggio di questo tipo di cancelletto è però l’apertura più ampia. La mancanza della base del telaio evita inoltre i fastidiosi inciampi al passaggio.

La scelta va fatta in base alle esigenze individuali. Il  consiglio è di scegliere prodotti specifici (con indicazione per scale, per porte). Opportuno è valutare anche la possibilità di saperlo montare o meno. D’altra parte è anche vero che, trattandosi di prodotti ad uso di bambini, per lo più certificati e testati (ecco perchè affidarsi ad aziende altamente professionali), si presume che siano fatti con tutte le misure adeguate per evitare rischi dal loro uso.

Tabella riepilogativa delle misure protettive per una casa con bambini

In questa guida abbiamo affrontato  le misure protettive più comunemente adottate. Tra queste rientra il  il cancelletto standard (per limitare l’accesso a stanze o ad aree scale). Rientrano inoltre  anche i recinti gioco o le protezioni dai camini. Questa tabella finale ne sintetizzerà le caratteristiche per ogni tipologia disponibile in commercio.

Tabella riepilogativa guida al cancelletto per bambini e strutture protettive

Tipologia delle strutture protettive   Costo
Cancelletti standard per porte e scale o aree delimitate da muri (70 cm fino a 2,00 metri)Modelli a pressione a fissaggio temporaneo, in alcuni casi dispongono di doppia opzione fissaggio viti. I modelli a pressione sono quelli che presentano una più ampia disponibilità dimensionaleModelli con fissaggio tramite viti, modelli più tradizionali e molto affidabili se montati correttamenteModelli a scomparsa, utili per chi ne apprezzi la caratteristica di non essere visibili in alcune situazionida 30 euro fino a 350 euro
Strutture protettive area caminiSono costituiti da più elementi collegati tra loro, con uno a funzione di cancelletto apribileAlcune volte hanno l’opzione di poter essere utilizzati nella funzione recinto bambiniAlcuni modelli hanno una struttura a grata fine con funzione antiscintillaIn media costano dai 40 ai 90 euro
Recinzioni protettive area giochi bambini (di varie misure)I più diffusi sono in plastica, sono costituiti da più elementi più uno a funzione di cancelletto aperturaAssemblaggio molto semplice ed espansibilità infinita soprattutto per i prodotti di marche noteAlcuni possono presentare giocattoli integrati, anche interattiviIn media costano 100-140 euro

admin

Prodotti più recensiti

Migliori prodotti recensiti

Prodotti in Offerta

Back to top
Cancelletto per Bambini